Cane azzanna neonato nella cullaNei nostri articoli sulla assicurazione cane abbiamo posto esempi di vario genere per spiegarvi la grande importanza di una polizza assicurativa per il cane. Di certo non avremmo mai voluto raccontare la tragedia di un cane azzanna bebé…

BORGHETTO (Piacenza) – Un neonato di soli 20 giorni di vita, in una culla portatile, affidato dai genitori a una loro vicina è stato aggredito dal cane di proprietà della signora. Non si conoscono ancora i motivi che hanno spinto il boxer a scagliarsi contro il piccolissimo bambino ma l’attacco del cane gli ha prodotto lesioni piuttosto serie e provocato una grave perdita di sangue.

Ricoverato in un primo momento all’ospedale di Piacenza, appena constatata la gravità delle ferite e la delicatezza dei necessari interventi chirurgici, il neonato è stato trasferito d’urgenza all’ospedale di Parma dove è stato immediatamente operato e con successo.

Dopo la chirurgia, le condizioni del piccolo si sono subito stabilizzate anche se solo il giorno dopo il dottor Umberto Baseghi, del reparto di Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale Maggiore di Parma ha dichiarato il neonato non in pericolo di vita. Restano pero i timori per il rischio di infezioni, per questo la prognosi rimarrà riservata ancora per qualche giorno.

Il dottor Baseghi ha dettagliato le lesioni riportate dal neonato… Le più gravi quelle alla zona addomino-pelvica e genitale ma il piccolo aveva anche ferite superficiali al volto, agli arti ed al tronco. Secondo il parere del chirurgo, il bambino non riporterà danni permanenti e recupererá tutte le funzioni degli organi pelvici e genitali che hanno subito il trauma.

Dopo tante ore di ansia, i genitori hanno potuto ricominciare a respirare con una certa tranquillitá, ovviamente non abbondonati da un sentimento di estrema angoscia, condiviso dalla signora proprietaria del cane che li ha voluti accompagnare fino a Parma, anche lei fortemente scossa per l’accaduto e amaramente sorpresa dal comportamento del suo animale.

…In effetti, è abbastanza notorio che i boxer siano più minacciosi nell’aspetto, o nell’atteggiamento, piuttosto che nei comportamenti, e sembrano spesso avere una preferenza speciale proprio per i bambini. Eppure, quel tragico venerdí sera, forse ingelosito dalle attenzioni della sua padrona verso il piccolo ospite, il cane ha improvvisamente azzannato il corpicino del povero neonato, miracolosamente e fortunatamente non in maniera mortale.

Chiediamo scusa ai protagonisti se chiudiamo l’articolo prendendo questa triste storia come spunto per ribadire l’assoluta importanza di sottoscrivere una assicurazione cane sempre, indipendentemente dalla razza del cane che si ha e se il veterinario stabilisce o meno, l’obbligo di stipulare una polizza cane.

Per quanto i cani siano in assoluto i nostri migliori amici, anche i più pacifici restano pur sempre degli animali, con i loro istinti, a volte irrefrenabili, e la conseguente possibilità di condotte imprevedibili e potenzialmente molto pericolose.

DOTTORDOG